Tipi di illuminazione nei film

Tipi di illuminazione nei film

Illuminazione per film e TV è diversa dai sistemi di illuminazione per la fotografia. Ci sono stili diversi di luci, temperature di colore diverso, diversi tipi di luci e strumenti diversi. È Impossibile coprire ogni tipo di luce nel mondo del cinema, come nuove tecnologie costantemente sono introdotti. Tuttavia, ci sono alcune parti essenziali che non cambierà mai. Conoscendo alcuni stili, comprensione temperature di colore, conoscere i tipi di nozioni di base di luci e gli strumenti utilizzati con loro, chiunque può iniziare utilizzando tecniche di illuminazione migliore.

Stili di luce

Tipi di illuminazione nei film

Ecco un esempio di una chiave lato stretto.

Lo stile più comunemente usato di illuminazione nei film di Hollywood è illuminazione di tre punti. Questo descrive la luce utilizzata sull'argomento. Si compone della principale chiave di luce, una luce di riempimento e una luce posteriore. L'illuminazione del tasto è la fonte primaria di luce. Ad esempio, all'esterno, la direzione del sole determina la luce chiave. Una luce di riempimento è più spesso un "imbroglione", o una luce che rende visibile tutto il viso del soggetto. La luce posteriore è spesso chiamata un "kicker" perché "calci" il soggetto fuori sullo sfondo. Maggior parte degli stili di illuminazione sono variazioni su questa configurazione di base. Un esempio è la chiave di bordata, che crea un aspetto più piatto usato spesso nelle commedie, dove la luce del tasto colpisce il lato del soggetto rivolto verso la fotocamera. Il tasto laterale stretta crea un effetto più drammatico quando la luce del tasto colpisce il lato lontano del soggetto in relazione alla telecamera. L'esatto posizionamento della chiave luce dà come molti stili come ci sono posti per mettere la macchina fotografica.

Temperatura di colore

Temperatura di colore è un concetto di fotografia che è diventato più importante con l'avvento della pellicola a colori e la modifica di continuità. Temperatura di colore rappresenta il colore generale della fonte di luce. Ad esempio, una lampadina si brucia ad una temperatura di colore di circa 2.500 gradi Kelvin, che emana un colore arancione. Al contrario, il sole brucia a circa 6.500 gradi Kelvin, dando il cielo un colore blu. Una luce più calda brucia più blu. Questo è fondamentale per l'editing di continuità, perché l'obiettivo è di avere tutti i colori appaiono uguali per tutto il film. Conoscere la temperatura di colore di una luce è importante correggere illuminazione.

Tipi di luci

Tipi di illuminazione nei film

Luci al tungsteno bruciano filamenti.

Ci sono tre tipi principali di luci utilizzate nei film: luci al tungsteno, HMI (ioduro di mezzo-arco del Hydrargyrum) e LED. Luci al tungsteno hanno molti tipi di lenti e forme per il loro controllo. Luci al tungsteno erano di gran lunga il più popolari fino all'invenzione del HMI. HMI utilizzano molta meno energia tungsteno per mettere fuori la stessa quantità di luce. Essi creano un arco elettrico invece di utilizzare un filamento, che li rende anche durare più a lungo. L'unico inconveniente è che non sono compatibili con l'elettricità di 60 hz utilizzato nella maggior parte delle famiglie, perché creare uno sfarfallio e richiedono un certo tipo di generatore. Essi hanno una tinta blu. La più recente aggiunta alla famiglia di illuminazione è il LED, o diodi emettitori di luce. Queste luci sono stati intorno per un lungo tempo, ma in precedenza non erano abbastanza potenti per illuminare una stanza intera. Bruciano in genere blu.

Strumenti di illuminazione

Tipi di illuminazione nei film

La molletta umile è uno degli strumenti più comuni nell'industria cinematografica.

Ci sono diversi strumenti di base utilizzati nell'illuminazione. Per modificare il colore di una luce, "gel" sono usati. Gel apparire come pezzi di carta oleata o pellicola di plastica attaccato alla parte anteriore della luce. Essi sono studiate appositamente per dare un certo effetto. Di solito, gel sono fissati con un "c-47," che è industria slang per una molletta. Non ci sono notizie contrastanti sulla provenienza di questo nome, ma "c-47s" sono cruciali sui set cinematografici a causa della loro molti usi. Il c-47s sono attaccati per le "alette" di una luce, lo strumento che consente per grezzo controllo direzionale della luce.


POTREBBE PIACERTI ANCHE