Tipi di becco di struzzo

Struzzi appartengono a un gruppo di uccelli chiamati i ratiti. Si tratta di una famiglia di grandi uccelli volatori che comprende i kiwi, emù, nandù, casuari e due specie di struzzo. Conosciuto con il nome scientifico di Paleognathae, i ratiti sono trovati interamente nell'emisfero del sud lontano da regioni tropicali. Una caratteristica insolita di questa famiglia aviaria è la posizione delle narici destra sulla regione dura del disegno di legge.

Variazione di ratiti becco

Come la flora e la fauna delle regioni temperate dell'emisfero australe, emù, kiwi, nandù, casuari e struzzo hanno le loro origini evolutive in Gondwana, un antico continente che comprendeva parti del Sud America, Africa, Australia e isole vicine. Da questa fonte comune il superordine degli uccelli, comunemente chiamato i ratiti, disperso a parti dell'emisfero del sud. Collettivamente, questi uccelli sono insoliti, perché sono incapaci di volare e hanno narici respirano aria situate sulla loro becchi.

Dieta di struzzo

A 7 piedi di altezza e un peso che supera i 200 sterline, lo struzzo è l'uccello più grande del pianeta. Funziona anche veloce per lunghi periodi di tempo, in grado di distanziare i suoi predatori. La dieta di questo uccello è onnivora. Becco affilato di struzzo gli permette di consumare erbe, semi e cespugli, mentre a volte i feed di uccelli sugli alberi. L'uccello veloce integra la sua dieta con piccoli animali invertebrati e vertebrati, come lucertole e cavallette, che corre verso il basso e poi strappa fino nel suo grande becco.

Maschi e femminile becchi

Un metodo di distinguere uno struzzo maschio da una femmina è osservando il becco durante la stagione riproduttiva. Durante questo periodo il becco del maschio si trasformi in un rosso brillante, mentre grigio di resti il becco della femmina. Tuttavia, questo cambiamento di colore durerà solo una breve parte dell'anno.

Sottospecie

Originariamente c'erano cinque sottospecie di struzzi, comuni in Africa e penisola arabica. Oggi, la sottospecie araba è considerata estinta. Basato su prova del DNA, lo struzzo somalo (camelus molybdophanes) può ora essere considerato la propria specie. I rimanenti tre sottospecie del comune struzzo (Struthio camelus) vivere isolato in Africa del sud così come l'Africa settentrionale e orientale. Loro becchi sono simili, ma la sottospecie orientale e settentrionale sono identificata dal loro collo arancio o rosso brillante.


POTREBBE PIACERTI ANCHE