Sicurezza di cristalleria chimica

Sicurezza di cristalleria chimica

Laboratori di chimica sono eccitanti e solitamente sicuri posti di lavoro. Come una componente chiave di sicurezza del laboratorio, chimici e gli studenti devono capire i limiti e le procedure di manipolazione sicura per vetreria.

Vetro a calce sodata

Non tutti i vetri sono uguali. Il vetro utilizzato per bere bicchieri o windows è chiamato vetro a calce sodata. Esibisce un basso punto di fusione (600-800 gradi centigradi) e non può resistere a shock termici (sbalzi di temperatura). È raramente utilizzato in un laboratorio di chimica.

Vetro borosilicato

Cristalleria chimica, tra cui Becher e matracci di Erlenmeyer, fatta da vetro borosilicato. Suo punto di fusione è più alto (750-1100 gradi centigradi) rispetto al vetro sodico-calcico e resiste agli shock termici estremamente bene. Maggior parte dei articoli in vetro borosilicato è venduto sotto i nomi commerciali Pyrex o Kimax.

Giunti di vetro smerigliato

Qualche vetreria è fabbricato con adattatori speciali di vetro smerigliato che consentono facili collegamenti con altri articoli in vetro o con tappi di vetro. Queste connessioni frequentemente diventano "congelate", e i tentativi di sbloccarle sono una fonte comune di lesioni. Giunti di vetro smerigliato mai dovrebbero essere riscaldate direttamente in una fiamma perché essi andrà in frantumi.

Precauzioni

Occhiali protettivi devono essere sempre indossati in un laboratorio. Vetro della tubazione o termometri che sono da inserire attraverso una gomma tappo dovrebbe essere accuratamente lubrificato con glicerina e indossare i guanti di cuoio spesso durante questo processo.

Gestione rotto cristalleria

Maggior parte dei manuali di sicurezza di laboratorio, come quello dalla University of Nevada Reno, consigliare che la movimentazione manuale dei vetri rotti essere evitato quando possibile. Vetri rotti devono essere travolti con una spazzola e paletta. Piccoli pezzi possono essere prelevati con pinze o tenaglie. Cristalleria dovrebbe solo essere smaltito in contenitori omologati, che di solito è una scatola di cartone disegnato e con l'etichetta appositamente per questo scopo. Vetri rotti non devono essere disposto in un normale bidone della spazzatura.


POTREBBE PIACERTI ANCHE