Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Il periodo miceneo, indicato anche come il tardo elladico ha esistito nella Grecia continentale tra il 1600 e il 1100 A.C. periodo, derivato dall'antica parola greca per il continente Grecia, Hellas, periodo tardo elladico durante la tarda età del bronzo. Oltre al bronzo, artigiani micenei utilizzato anche un numero di altri materiali per creare la loro arte. Scavi di antichi palazzi e tomba pozzi hanno rivelato una ricchezza di ceramiche, sculture in avorio, pietra e affresco e metallurgia in forma di gioielli e metalli preziosi tazze e maschere di sepoltura.

Ceramiche

Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Vasi di terracotta sono state comunemente fatte nell'antica Grecia.

Stata effettuata principalmente in terracotta, ceramica micenea è caratterizzata da pittura scuro su sfondo chiaro. Così come urne cinerarie e vasi, statuine in terracotta, noti come phi e psi figurine a causa della loro somiglianza con lettere greche, sono stati trovati dagli archeologi e sono pensati per essere rappresentazioni delle Dee in abiti lunghi e pose formali. Altri ceramica comune era sotto forma di staccato tazze noto come kylix e vasi dalle orecchie conosciuti come crateri, spesso dipinto in temi acquatico, guerriero o carro.

Affresco

Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Un esempio di anceint greco affresco comunemente usato in palazzi micenei.

Un'altra forma di arte comune trovata nei palazzi del periodo miceneo sono affreschi. Un affresco è un murale in cui la vernice viene applicata per bagnare il gesso. La vernice è costituito da vari pigmenti naturali, come ocra e terra d'ombra, misto in un'emulsione di acqua e tuorli d'uovo o le uova intere, note come tempura. In evidenza il Palazzo di Nestore di un pigmento porpora Estratto dal Murex, mollusco marino, è stato trovato negli affreschi nella sala del trono. Altri colori comuni utilizzati in pittura ad affresco sono di colore rossi, giallo e blu.

Metallurgia

Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Maschera funeraria d'oro pensato per essere mitologico re Agamennone, distruttore di Troia.

Pesantemente il bronzo veniva usato per utensili e armi, ma altri metalli, tra cui oro e argento, inoltre sono stati usati. Nonostante la scarsità di oro nella Grecia continentale, un gran numero di oggetti d'oro è stato trovato in fosse di sepoltura. Tazze, vasi, gioielli e maschere di sepoltura erano fatti d'oro. Leghe di metalli preziosi utilizzati durante il periodo incluso electrum, una lega di oro e argento e niello, una miscela di argento, rame e zolfo. Altri metalli importanti dell'epoca erano di rame, stagno e ferro.

Avorio

Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Insieme con zanne di elefante, hippopatumus i denti erano anche fonti d'Avorio nell'antica Grecia.

Avorio intagliato, generalmente da zanne di elefante o denti di ippopotamo, era un'altra forma d'arte dal periodo miceneo. Probabilmente importato dall'Egitto e Siria, Costa d'Avorio è stato utilizzato per creare elementi funzionali come tazze e mobili, nonché pezzi decorativi delle placche gioielli e sollievo. Intagliatori di avorio creato anche elementi di cura personale, come pettini e specchi a mano. Minuscoli frammenti di avorio, scarti di probabili creato dalle sculture più grandi, si è trasformato in perline

Pietra

Quali tipi di materiali ha utilizzato la civiltà micenea per creare la loro arte?

Cristallo di Rocca è stato utilizzato nel periodo miceneo di rendere ciotole e oggetti decorativi.

Gli archeologi hanno scoperto anche prove di scultura durante il periodo miceneo in pietra. Pietre come alabastro, cristallo di Rocca e pietra calcarea sono state utilizzate per creare vasi, macine e mortai e pestelli. Obsidian, un vetro vulcanico nero, è stato utilizzato per la produzione di coltelli e rasoi. Intagliatori utilizzato pietre preziose per creare gioielli, perline e guarnizioni. Guarnizioni, piccoli dischi intagliati recanti un'insegne o altri contrassegni di identificazione, sono stati utilizzati sia per i gioielli e per impressionare i segni sulle ceramiche.


POTREBBE PIACERTI ANCHE