Qual è la caratteristica di terra più alta sulla terra?

Qual è la caratteristica di terra più alta sulla terra?

Ci sono poche montagne sulla terra che hanno la notorietà del Mt. Everest. È una montagna che esige rispetto e uno che è ricercato da sportivi, scienziati e avventurieri allo stesso modo. Ma perché mt. Everest ha catturato l'attenzione e l'ammirazione di così tanti individui? Non si tratta di una montagna particolarmente pericolosa a salire, anche se presentano rischi. Ciò che lo rende così speciale è il fatto che è il punto più alto sulla terra, e quando una persona si trova il suo apice, sono considerati di essere letteralmente in cima al mondo.

Dimensioni

Mt. Everest è una caratteristica geologica vasta e impressionante. È una delle montagne più grandi del mondo, e in cima a quello suo picco è conosciuto per essere il punto più alto sulla superficie della terra. Il punto più alto della montagna ha un'altezza di 8.848 metri, o 29.029 piedi. Questo in realtà è pensato per essere un numero che aumenta molto lentamente nel tempo. Dal momento che le montagne sono generalmente formate da placche in movimento contro l'altro, gli scienziati ritengono che le piastre che si sono formate mt. Everest sono ancora in movimento e facendolo crescere più alto. Questo, tuttavia, è un processo molto lento che persone non sarà in grado di notare in molte vite.

Geografia

Mt. Everest è parte di una grande catena montuosa che avviene anche per essere uno dei più famosi a causa della sua vastità. È conosciuto come zona della catena montuosa dell'Himalaya, che si trova al confine del Tibet, la Cina e la zona di Sagarmatha in Nepal. In particolare, si trova verso il nord della catena montuosa, vicino al confine orientale. Direttamente confina con Cina e si trova a est dell'India e la pianura Indo-Gangetica.

Caratteristiche

Mt. Everest ha due principali vie di arrampicata che portano fino al punto più alto sulla terra. Il percorso più semplice per salire proviene da sud-est della montagna, sul lato Nepalese. Questo è stato il primo percorso fino alla cima che è stata riconosciuta ufficialmente. Il secondo percorso principale conduce dal Tibet, sul lato nord-est della montagna. Si tratta di un percorso più adatto agli scalatori più esperti. Ci sono molti altri itinerari secondari che possono essere presi come bene. Tutte portano gli escursionisti attraverso creste innevate e ghiacciai che si sono formate sulla montagna.

Storia

Al fine di individuare e mappare le vette più alte del mondo, la Gran Bretagna ha iniziato la grande indagine trigonometrica nel 1808. Questa incentrata sulle catene montuose in India, e indagine coinvolti squadre mobili nord attraverso l'India per misurare l'altezza delle montagne. Nel 1830, hanno raggiunto l'Himalaya. Non era fino al 1852, però, che mt. Everest (allora conosciuto come Peak XV) è stato scoperto e chiamato avendo la vetta più alta. Dal 1996, la montagna è stata mappata e aveva noti 15 vie per la vetta. Oggi, è una delle montagne più famose, avendo vicino a 3.000 persone salire verso il punto più alto.

Avviso

Se avete intenzione di salita mt. Everest è importante conoscere i rischi che si trovano ad affrontare in questo modo. Per uno, ad alta quota che sarà affrontato problemi di respirazione e pressione di causa. C'è significativamente meno ossigeno alle altitudini più elevate, che significano che gli scalatori spesso portano contenitori di ossigeno portatile insieme a loro. Gli scalatori devono acclimatare anche se stessi a diverse altitudini per pressurizzare se stessi. Arrampicata troppo veloce può causare le bolle di anidride carbonica per formare nel sangue. Ecco perché ogni percorso è contrassegnato con specifici campi in base a varie altezze.


POTREBBE PIACERTI ANCHE