Pittura a olio mezzo per i principianti

Pittura ad olio è costituito da pigmento sospeso in un olio di lino (solitamente olio di lino, ma pittori hanno sperimentato con molti altri per ottenere vari effetti). Pittura ad olio è lenta essiccazione e spessore; esso può richiedere settimane e anche mesi a secco se non diluito con trementina e minerali spiriti.

Da circa 1600 al 1900 in Europa, molti artisti e critici d'arte considerata la pittura a olio la più alta forma di arte, sopra altri media come disegno e della stampa. Pittura ad olio permette una varietà di metodi, materiali ed effetti, quindi il mezzo di olio si presta bene ad artisti interessati a raggiungere un alto grado di naturalismo (dipinti che aderiscono strettamente verso il mondo naturale percettibile).

Storia

Molte antiche culture utilizzate vernici a base di olio..--il primo esempio conosciuto si trova nella valle di Bamiyan dell'Afghanistan da 650 DC, trovato nel 2008. Antichi pittori raramente utilizzato vernici all'olio perché loro componenti erano difficili da trovare e le vernici essiccate lentamente e spesso incrinato.

Il pittore olandese Jan Van Eyck presumibilmente sviluppato le tecniche di pittura di olio base che continuiamo ad usare oggi, ma esistono evidenze traballante per questo.

Pittura a olio in alto Rinascimento

Nel 1483, la "pala Portinari" arrivati a Firenze, Italia. Dipinto nel 1475 dal tardo Rinascimento Pittore Hugo van der Goes, il naturalismo, dettaglio e la consistenza consentito dalle vernici ad olio mozzafiato stordito la Fiorentina che aveva lavorato in affresco, fino a quel momento.

L'uso della pittura ad olio è uno dei motivi per l'emersione dell'alto Rinascimento, caratterizzata da pittori italiani Da Vinci, Michelangelo, Raffaello e Tiziano. Da Vinci, più famoso, sperimentato e sfruttato le possibilità della pittura ad olio per creare pitture luminescenti e atmosferiche.

Tuttavia, gli esperimenti di Leonardo Da Vinci anche notoriamente è andato storto. Egli spesso combinato pittura a tempera (un mezzo a base d'acqua) con vernice ad olio. La miscela di olio e acqua hanno portato spesso a cracking e deterioramento, come nel ritratto di Leonardo Da Vinci di Ginevra de Benci.

Mezzo della pittura di olio

In pittura, l'uso della parola "medio" ha diversi significati. Da un lato, medio si riferisce ai materiali che un artista usato per fare un lavoro. D'altra parte, il medium è anche un termine per uno di quei materiali, come gli artisti possono utilizzare un mezzo di olio per modificare la viscosità della vernice dal tubo.

Pittura ad olio direttamente dal tubo è spessa, non si diffonde facilmente e si asciuga lentamente. Mentre alcuni artisti vogliono la trama fitta e l'opacità della pittura ad olio dal tubo, altri artisti come effetti più liscia, più spalmabili e traslucidi; gli effetti possono raggiungere combinando pittura ad olio con un medium.

Il mezzo più comune per secoli è olio di lino, che viene premuto dal seme di una pianta di lino; Tuttavia, diversi oli hanno proprietà diverse e interazioni con la vernice. Ad esempio, cartamo e papavero oli sono più pallido di olio di lino e possono raggiungere i bianchi più luminosi. Il pittore di inizio farebbe bene a sperimentare con diversi tipi di media.

Trementina e acqua ragia minerale

Pittura ad olio non può miscelare con acqua, come acqua e olio sono chimicamente insolubili. Per diluire o lavare via la pittura ad olio, gli artisti utilizzano generalmente spiriti trementina o minerale (anche se sono disponibili anche versioni inodore di vernice solvente come turpenoid).

Come olio di lino e di altri mezzi di vernice, trementina e acqua ragia minerale lo rendono più facile per spostare la vernice intorno alla tela. I solventi, infatti, tendono a diluire la vernice più di medium olio, pittori così può dipingere gocciola o lavaggi sottili su tutta la superficie.

Tuttavia, trementina e acqua ragia minerale non cattura la luce allo stesso modo che fa di olio. Così, uso degli spiriti di trementina e minerale non consente di ottenere la qualità incandescente, considerata come una delle caratteristiche più attraenti di pittura ad olio.

Tossicità

Molti diluenti emettono vapori nocivi che possono rendere il pittore vertigini o nausea se si lavora in uno spazio non ventilato. Inoltre, un numero dei pigmenti utilizzati in vernice è tossico, anche se meno di quanto vernici fatte prima del XX secolo. Molti artisti ancora utilizzano pigmenti tossici fatti da piombo, cadmio e vermillion (tra gli altri), a giudicare che i benefici e i risultati conseguiti da questi colori sono superiori ai rischi inerenti.

Il rischio della pittura, tuttavia, è minimo se il pittore principiante segue determinate precauzioni di sicurezza, quando si utilizza olio di vernici e solventi, lavorare in un'area ben ventilata e tenere candele ed illuminata sigarette lontano da vernici e solventi (trementina è infiammabile, come un numero di studenti d'arte fumatore hanno trovato al loro disappunto).


POTREBBE PIACERTI ANCHE