La teoria di Quantum della coscienza

La teoria quantistica della coscienza è un tentativo di spiegare l'esistenza della coscienza umana, utilizzando ciò che la scienza conosce attualmente della meccanica quantistica. Teorie di Quantum di coscienza tendono ad enfatizzare il ruolo degli eventi di quantum nella funzione del cervello.

Dilemma fondamentale

Coscienza ha dimostrato un fenomeno difficile da spiegare. Varie discipline scientifiche possono dettaglio come funziona il cervello, ma non perché la coscienza umana è presente nel processo. Neuroscienze, ad esempio, definisce la funzione del cervello come segnali elettrici nei neuroni causando fuoriuscite chimiche al fine di inviare e ricevere informazioni. Tuttavia, il sistema descritto non corti mai la presenza della coscienza.

Storia

Nel 1600, René Descartes identificato il problema mente-corpo e attraverso ha sviluppato l'idea del dualismo: che il corpo era il costrutto fisico che attualmente lo capiamo di essere, ma che esso è stato controllato da anima di una persona e che la mente operato suo collegamento al corpo attraverso la ghiandola pineale. Questo è stato considerato una spiegazione accettabile, dato che permetteva la Chiesa cattolica una spiegazione spirituale pur permettendo agli scienziati di continuare a studiare il corpo in maniera laica.Secoli più tardi, come fede nella scienza ha cominciato a crescere e la Chiesa ha perso il suo potere supremo, questa spiegazione ha cominciato a indebolirsi, come scienza non è soddisfatta da una spiegazione completamente non-fisico per fenomeno fisico. Questo problema è sorto la spiegazione del vitalismo, che ha suggerito che tutta la materia vivente aveva un trucco diverso da oggetti inanimati..--una teoria che è stato smascherato una volta che la scienza ha dimostrato che materia organica e inorganica sono essenzialmente composti della chimica stessa.

Ragionamento

Meccanica quantistica studia l'universo ai suoi livelli atomici più piccola. Esaminando gli elementi fondamentali dell'universo, gli scienziati sperano di capire i motivi di coscienza umana, poiché il cervello è costituito da dello stesso materiale come il resto dell'universo e che guardando il trucco fondamentale dell'universo come onde e particelle possono rivelare che cosa è oscurata da forme più complesse come i neuroni e sinapsi.

Teorie

Ci sono cinque principali teorie di coscienza quantistica.Henry Stapp, influenzata dalla fede di Heisenberg in presenza di distribuzione di probabilità nella natura, ritiene che si verificano eventi di quantum nel cervello, ma a un livello molto più grande di sinaptiche. Secondo Stapp, coscienza si verifica quando i neuroni del cervello diventano eccitati, e la coscienza è un codice selezionato da queste eccitazioni. Quindi decisioni sulla base di ricordi (identificati in teoria di Stapp come codici da eventi precedenti) e collegamento di un evento alla psicologia di un individuo.Dinamica del cervello di Quantum, originariamente sviluppato da Hiroomi Umezawa e Herbert Froehlich, coinvolge dipoli elettrici nelle molecole di acqua del cervello creando un campo corticale che interagisce con le onde quantistica e controlla i neuroni del cervello. Gli altri scienziati che studiano la teoria hanno proposto vari modi che coscienza si verifica. Mari Jibu e Kunio Yasue proporre che l'interazione tra i campi, gli eventi quantistici e i neuroni risultato semplicemente nella coscienza, mentre Giuseppe Vitiello suggerisce che l'interazione produce una rappresentazione di esterno e di un sé che vede questo mondo esterno.Teoria di David Bohm non comporta nessuna discussione reale di come funziona il cervello, ma piuttosto che c'era una teoria più profonda di meccanica quantistica: un "ordine implicano" alla natura dell'universo che è hard-wired nel cervello di ogni persona e che gli esseri umani sono guidati ad agire per necessità, ad esempio come un infante è hard-wired per sapere come muoversi, ma deve imparare da sperimentare cosa sono spazio e tempo.Le teorie di Roger Penrose e Stuart Hameroff sono state combinate in quello che viene chiamato la teoria ORCH o. Penrose credeva che ci fosse un processo nel cervello che non poteva essere definito dalla matematica ed era relativo al collasso della funzione d'onda. Penrose ha sviluppato una spiegazione alternativa per la funzione d'onda crollo che ha denominato riduzione obiettiva (l'OR in OR ORCH) che non è né di matematica né completamente casuale. Con questa teoria Penrose ha sostenuto che il cervello umano era in grado di fare cose che un computer non poteva.Contributo di Stuart Hameroff si basava sull'anestesia, che reprime la coscienza, ma lascia il meglio del cervello attivo e piombo Hameroff a credere che tutto ciò che causa la coscienza è diverso da quello che causa la funzione del cervello. Hameroff attribuisce coscienza al citoscheletro di neurone, che contiene i microtubuli. Queste strutture, secondo Hameroff, sono in grado di supportare gli oggetti quantici chiamati condensati di Bose-Einstein, che possono avere un effetto sul resto del cervello.In tandem come il modello ORCH o, i condensati crollo dovuto loro energia gravitazionale, che li collega al processo decisionale, come i microtubuli interagiscono con cognizione del cervello.Teoria di Gustav Bernroider di coscienza comporta scanalature dello ione all'interno di una membrana neurale che permette viaggi di ioni da e per i neuroni, che permette di interagire con la sinapsi. Nel suo studio di ioni potassio (K +), Bernroider suggerisce che il canale ionico può avere proprietà quantistiche che permettono la comunicazione con il resto della cellula.

Critica

Mentre non vi è alcun dubbio su eventi di quantum che si verificano nel cervello, non c'è molto dibattito quanto alla loro importanza e influenza sul processo decisionale. Professore di filosofia David J. Chalmers sottolinea che molte teorie della coscienza si supponga l'esistenza della coscienza e usarlo per spiegare altri processi di quantum nel cervello, ma inevitabilmente non riescono a spiegare perché esiste la consapevolezza.


POTREBBE PIACERTI ANCHE