Influenza di Galileo sulla letteratura rinascimentale

Influenza di Galileo sulla letteratura rinascimentale

Galileo è stato un astronomo e matematico, ma le sue scoperte anche colpiti regni creativi durante il Rinascimento. Le sue scoperte astronomiche sfidato filosofia; la matematica ha dato prospettiva realistica per artisti. Queste innovazioni sfidato la comunità letteraria a cercare miglioramento pure.

Filosofia e Copernico

Gli studi di Galileo in astronomia si sono scontrati con il cosmo aristotelico, che la Chiesa cattolica in precedenza accettato e incorporato nei suoi insegnamenti. Le sue osservazioni di Venere sostenuta la nozione copernicana di un sistema solare centrato attorno al sole, anziché centrata intorno alla terra. A seguito di sue scoperte, Galileo ha influenzato la filosofia rinascimentale e, per estensione, arte e letteratura.

Arte e prospettiva matematica

Galileo tutto è rotto nel suo mondo, da anatomia umana al movimento, in equazioni matematiche e così facendo, promosse l'idea di una prospettiva matematica visiva. Questa prospettiva ammessi artisti del Rinascimento creare spazi fisici più realistici sulle loro tele.

Curiosità in letteratura

Il concetto di realismo e nuove prospettive in filosofia e arte colpiti presto il Regno letterario, come innovazioni in questi scrittori ha guidato regni per chiedere il riconoscimento come bene. Gli scrittori hanno sperimentato con forma e contenuto come mai prima, con conseguente opere come racconti di prosa realistica di Giovanni Boccaccio del "Decameron" e la faziosità spensierato di Miguel de Cervantes "Don Chisciotte" di Sasvedra.


POTREBBE PIACERTI ANCHE