Gli effetti delle armoniche

Armoniche sono considerati parziali superiori, o ipertoni, delle frequenze fondamentali con cui vengono creati. Essi servono a migliorare il suono della frequenza fondamentale impartendo un determinato "voicing" al momento lo strumento mediante il quale il suono (e frequenza fondamentale) viene creato.

Definizione

Armoniche sono multipli di numero intero della frequenza fondamentale di una determinata altezza.

Esempio

Ad esempio, la frequenza fondamentale per il concerto A è 440 hertz. Un tratto di 880-hertz sarebbe considerato la seconda armonica, perché è due volte la frequenza fondamentale del concerto A.

Anche contro dispari

In genere, anche armoniche sono percepiti come piacevoli all'orecchio e armoniche dispari sono percepite come toni più duri, più dissonanti.

Applicazioni di registrazione

Le caratteristiche di distorsione dei microfoni valvolare tendono ad enfatizzare anche armoniche, che suono molto caldo e musica, considerando che le caratteristiche di distorsione dei microfoni a stato solido tendono ad enfatizzare le armoniche dispari, che sono meno musicalmente gradevoli.

Impatto

Diversi strumenti che suonano la stessa frequenza fondamentale possono avere un diverso grado di intensità armonica. Per questo motivo, armoniche influisce fortemente su uno strumento timbro, o caratteristiche sonore.


POTREBBE PIACERTI ANCHE