Differenze tra maschio e femmina di discorso

Differenze tra maschio e femmina di discorso

Tratto vocale femminile adulto è in media 5,5 pollici mentre il tratto vocale maschio medio è di 6,6 pollici. Queste differenze fisiche tra i sessi causano una differenza nel modo in cui che si parla. Non solo fare il passo e la frequenza sono diversi, ci sono anche differenze nella formazione di parola modelli come articolazione e velocità. Questi cambiamenti non sono spiegati da differenze nelle corde vocali, ma piuttosto da differenze che sono radicate nel profondo del cervello umano.

Piazzola

Mentre è vero che i popolare vocali femminili sono più corti, più leggeri e vibrare a circa 220 Hz..--due volte che del maschio medio..--questo non può essere completamente spiegato da differenze fisiche. Gli scienziati ritengono che la differenza di tono è un comportamento appreso che si presenta come un modo per fare un sesso più desiderabile per il sesso opposto. Passo anche modifiche con la lingua parlata, come alcune lingue, come francese, tendono a richiedere più suoni di tono più alti.

Articolazione

Maschi e femmine anche articolano le parole in modo diverso. Articolazioni di vocale femminile tendono ad essere più piena e più propriamente pronunciate rispetto a quelle dei maschi. Le femmine completerà tutti la bocca corretta e movimenti della lingua più spesso poi gli uomini, che tendono a prendono scorciatoie. Ci sono anche differenze nelle articolazioni lettera specifica; ad esempio, le femmine pronunciare le vocali si e o allo stesso modo. Gli uomini pronunceranno si e o in modo significativamente diverso.

Tempo di inizio di voce

Ci sono differenze nella lunghezza del tempo uomini e donne danno tra alcuni gruppi di lettera. Secondo lo studio, "Fonetica differenze tra maschio e femmina discorso," di Adrian P. Simpson, professore di discorso presso l'Istituto di linguistica tedesco, pubblicato nel numero di marzo 2009 di "Lingua e linguistica bussola," le ragazze all'età di 11 anni avevano l'onset time più lungo di tutti i gruppi studiati. Ciò significa che le ragazze avevano il più grande periodo di tempo tra dicendo le lettere p e b o tra t e d. Non esiste una regola impostata come cui il sesso ha un più lungo o più breve tempo di inizio di voce, come questo cambia con l'età e la lingua parlata. La conclusione solo chiara è che ci sono differenze consistenti misurabile tra i sessi.

Durata e riduzione

Lo stesso studio inoltre esaminato 29 maschio e femminili 25 altoparlanti e trovato differenze le durate delle vocali maschili e femminile, quando si parla. Le vocali delle femmine durano, in media, 11 per cento più lunghe di quelle delle loro controparti maschili. Gli scienziati hanno concluso che i maschi riducono la lunghezza di un suono vocalico più spesso di quanto le femmine fanno. Vale a dire gli uomini accorciano il suono della vocale impropria.


POTREBBE PIACERTI ANCHE