Come misurare componenti in un circuito elettronico

Una misura elettronica ha due componenti: la grandezza e l'unità. La grandezza è il numero di unità nella misura e l'unità è una grandezza fisica senza ambiguità definito. La procedura seguente mostrerà come misurare componenti in un circuito elettronico.

Istruzioni

• Guardate la grandezza della misura. Questo è semplicemente un numero che può avere un punto decimale per separare la parte intera dalla parte decimale del numero. Ogni luogo rappresenta un aumento di 10 volte durante lo spostamento a sinistra e quindi una diminuzione di 10 volte quando si va a destra. Ad esempio, 12,34 è un 10, due quelle, tre decimi e centesimi di quattro.

• Esaminare il prefisso (se presente) per le unità. Il sistema metrico è quasi universalmente usato in elettronica e ha standardizzato i prefissi che determinano la frazione decimale o multiplo dell'unità da utilizzare.

• Imparare le abbreviazioni per i prefissi comuni. I prefissi più comunemente utilizzati sono quelli per potenze di 10 sono divisibili per 3. Per multipli decimali, abbiamo K per chilo (10 ^ 3), M per Mega (10 ^ 6), G per Giga (10 ^ 9) e T per Tera. Per frazioni decimali, abbiamo m per milli (10 ^ -3), u (mu greca minuscola) per micro (10 ^ -6), n per nano (10 ^ -9) e p per pico (10 ^ -12).

• Studiare le comuni unità di misura nel campo dell'elettronica. Corrente viene misurata in ampere (A), differenza di potenziale viene misurata in volt (V), resistenza è misurata in ohm (maiuscolo omega greco), capacità è misurata in farad (F) e impedenza è misurata in enrichi (H).

• Osservare alcuni esempi comuni di misure del componente. Un alimentatore etichettato con 1.2 mA avrebbe una capacità di 1,2 milliampere o 0,0012 amps, un resistore di kO 8 avrebbe una resistenza di 8 ohm 8.000 o kilo-ohm e un condensatore di 1.200 pF avrebbe una capacità di 1.200 picofarad o 0,0000012 farad.


POTREBBE PIACERTI ANCHE