Come funziona un Theremin?

Nozioni di base

Il theremin è uno strumento musicale elettronico che viene riprodotto senza alcun contatto fisico. Chiamato dopo il relativo inventore Leon Theremin, questo strumento dispone di due antenne in metallo (uno verticale e uno in loop al lato) che determinano il tono e il volume. Il theremin opera secondo il principio "eterodino" per creare un segnale audio. Secondo la fisica applicata dell'Università di Harvard il Professor R. Victor Jones, questo principio comporta la generazione di "nuove frequenze miscelando due o più segnali."

Elettronica

La circuiteria del theremin contiene due oscillatori a radio frequenza. Uno degli oscillatori funziona ad una frequenza "fissa" di 170.000 hertz, mentre l'altra opera tra 168.000 e 170.000 hertz. Questo secondo oscillatore è controllato dalla vicinanza della mano del giocatore con l'antenna di passo. Il suono creato dalla differenza tra queste frequenze (che si verifica tra 0 e 2.000 hertz) è poi amplificato attraverso gli altoparlanti. Le mani del giocatore fungono da "a piastra di terra" per l'elettricità e corpo del giocatore è il collegamento a terra.

Prestazioni

"Giocare" il theremin è relativamente semplice ma "mastering" (in senso musica) è difficile, secondo produttore discografico Valerio Saggini. Il giocatore di theremin si trova di fronte lo strumento e muove le mani nella zona intorno alle antenne. La distanza della mano del giocatore dalla prima antenna (solitamente a sinistra) determina il passo, mentre l'altra antenna determina volume. Ma come il theremin può produrre cambiamenti microtonale passo, ogni movimento della mano del giocatore influenzerà il passo. Il giocatore deve avere un orecchio ben addestrato e la capacità di ottenere il passo desiderato attraverso piccoli movimenti della mano. Alcuni giocatori utilizzano la tecnica di "diteggiatura aerea" sviluppata da theremin player Clara Rockmore, secondo un articolo sul sito Web di mondo di Theremin. Questa tecnica comporta la piazzola-manipolazione attraverso il movimento del dito sottile.


POTREBBE PIACERTI ANCHE