Come calcolare le differenze di colore nei colori di vernice

Colore ha tre componenti. Ogni componente si riferisce una particolare qualità. Hue è il primo. È quello che generalmente chiamiamo colore - viola, per esempio, o magenta. Ogni colore ha due altri aspetti, però. Valore è uno. Questo definisce la luminosità o l'oscurità. Saturazione è l'altro. Questo spiega come intenso o neutro è. Prendere il cielo blu, ad esempio. La tonalità è blu; il valore è abbastanza leggero; la saturazione è moderata, come non è ricco come royal blu. Per calcolare le differenze di colore in vernice, è necessario quantificare queste qualità. Una ruota dei colori è bene avere se non hai già familiarità con il colore. Un cartoncino grigio (disponibile presso un negozio di foto) vi dà un punto di riferimento per valore. Il calcolo si basa su differenze relative e può essere fatto senza attrezzature speciali.

Istruzioni

• Mettere i due colori o campioni accanto a altro. Selezionare uno come riferimento. Potrete confrontare l'altro ad esso.

• Valutare la tonalità. Se il riferimento è viola, nota come il colore di confronto è diverso. Può essere una sorta di viola, ma guarda un po' di rosso, troppo. Questo significa che la tonalità è vicino al viola, con una componente rossa. Potrebbe essere completamente diverso, come il giallo, complemento di viola.

• Esaminare il valore. Valutare che è più leggero. Può essere difficile vedere valore quando i colori sono brillanti o ricco. Squinting aiuta; riduce la componente cromatica. Utilizzare la scheda grigia (se lo avete). La scheda grigia è a metà strada tra bianco e nero. Essa vi aiuterà a vedere la componente di valore della vostra vernice.

• Controllare la saturazione. I rossi più ricchi, le arance più bruciante e i verdi più vivaci saranno altamente saturo. I colori si avvicina grigio o bianco, colori che possono avere solo un pizzico di tonalità (o quasi nessuno) hanno bassa saturazione. Qualsiasi colore non completamente grigia ha alcuni di saturazione.

• Riepilogare i risultati di differenza di confronto. Ad esempio, se il riferimento è arancio puro, e si stanno confrontando a giallo pallido, giallo pallido avrà una differenza di tonalità (giallo vs arancione), sarà più leggero in valore (come giallo pallido ha una forte componente di bianca), e avrà una saturazione più bassa (come il bianco compromette la saturazione rispetto all'arancio più intenso).


POTREBBE PIACERTI ANCHE