Come calcolare la Molalità di un soluto

Come calcolare la Molalità di un soluto

La Molalità di un soluto si intende il numero di moli di quel soluto per chilogrammo di solvente. Molalità non deve essere confuso con molarità, un'unità alternativa di concentrazione che misura il numero di moli di soluto per litro di solvente. Molalities sono particolarmente utili quando un esperimento comporta cambiamenti significativi di temperatura, perché mentre la molarità di un soluto diminuisce con l'aumentare della temperatura, la Molalità, che si basa sulla massa piuttosto che volume, rimarrà la stessa.

Istruzioni

• Calcolare il numero di moli di soluto dividendo la massa di soluto per il peso molecolare del soluto. Si supponga, ad esempio, 10,0 grammi di Br2 disciolto in 1,00 L del cicloesano. Il peso molecolare di Br2 può essere calcolato moltiplicando il peso molecolare del Br, trovato su una tabella periodica, da 2, dando 159,8 grammi per mole di Br2. Se si divide la massa di Br2 nella soluzione per il peso molecolare di Br2, troverete che ci sono circa 0,063 talpe di Br2 nella soluzione.

• Moltiplicare il volume del solvente dalla relativa densità per calcolare la massa del solvente. Ad esempio, la densità del cicloesano è 0,779 kg per litro a temperatura ambiente. Moltiplicando il volume del cicloesano dalla densità, troviamo che ci sono circa 0,779 chilogrammi di cicloesano.

• Dividere le talpe di soluto per la massa della soluzione, in chilogrammi, per determinare la Molalità del soluto. Ad esempio, è possibile dividere 0,063 talpe di Br2 per 0,779 chilogrammi di cicloesano per determinare che la Molalità del soluto è 0,080 m.


POTREBBE PIACERTI ANCHE