Chimica di Plexiglas

PLEXIGLAS è il nome commerciale del poly(methyl methacrylate) chimica, solitamente abbreviato PMMA dai chimici. PMMA esibisce Proprietà ottiche vicino-trasparente, che permette di essere utilizzato al posto del vetro convenzionale. Anche se molte persone associano il Plexiglas con tabelloni da basket, esso viene effettivamente utilizzato in migliaia di prodotti di consumo ed è fabbricato con almeno 14 marchi. Comprendere la chimica di PMMA richiede una conoscenza fondamentale della chimica del carbonio.

Composti organici

Chimica "Organica" si riferisce allo studio di composti contenenti carbonio e idrogeno. Maggior parte dei polimeri, tra cui Plexiglas, sono composti organici. Chimica organica rappresenta una specialità della chimica e chimica dei polimeri rappresenta una specialità della chimica organica.

Polimeri

Carbonio (abbreviazione chimica "C") rappresenta uno dei pochi elementi in grado di formare molecole a catena lunga. Cioè, carbonio può formare legami carbonio-carbonio (C-C) in lunghezze di catena contenente decine di migliaia di atomi di carbonio.

I polimeri sono composti di lungo-catena formate da monomeri, che sono strutturalmente piccole molecole organiche successivamente collegati tra loro in una catena di collegamento. Polietilene rappresenta uno dei polimeri più semplici e viene preparato dalla polimerizzazione dell'etilene (formula chimica H? C = CH?). Durante il processo di polimerizzazione, il doppio legame C-C si rompe e permette di molecole di etilene collegare insieme in lunghe catene. Chimici di polimero manipolare attentamente le condizioni di reazione per controllare la lunghezza della catena. Una catena di polietilene è rappresentata dalla formula chimica (CH?-CH?) n, dove n rappresenta il numero di gruppi di etilene nella catena.

PLEXIGLAS

Il monomero che si forma in Plexiglas è, naturalmente, metacrilato di metile, noto anche come metil 2-methylpropenoate, rappresentato dal –[CH?-C(COOCH?) formula strutturale (CH?) CH?] n –.

Proprietà fisiche e chimiche

La maggior parte delle proprietà fisiche dei polimeri si riferiscono direttamente alla lunghezza della catena. Come molecole di polimero aumentano in lunghezza, essi diventano sempre più intrecciate con le vicine molecole di polimero. Questo intreccio aumenta le forze attraenti fra le molecole. Il macroscopico scala (osservabile ad occhio nudo), lunghezze di catena provocano più alti punti di fusione, punti di ebollizione, densità e viscosità.

La densità di PMMA (il rapporto della sua massa per il volume di spazio che occupa) è circa 1,19 grammi per centimetro cubo, che è meno della metà che di vetro.

PMMA, con uno spessore di 3 mm, trasmette il 98 per cento della luce visibile, che permette di essere utilizzato al posto del vetro in windows. Comincia ad ammorbidire a 125 gradi Celsius e comincia a decomporsi a 200 gradi Celsius. Scienziati di polimero classificano come un "termoplastico", che significa che dopo che è stato riscaldato e ammorbidito, ritrova la sua forza e rigidità sul raffreddamento. Questo consente di PMMA per essere modellato in una varietà di forme e forme.

PMMA presenta buona resistenza all'attacco chimico. Resiste basi forti (come idrossido di sodio), acqua salata e acidi diluiti.

Fun Fact

Aziende vendono PMMA sotto una varietà di marchi tra cui Acrylex, Acrylite, Acryplast, Altuglas, Limocryl, Lucite, Optix, Oroglass, Per Clax, Perspex, Polycast, R-Cast e Vitroflex.


POTREBBE PIACERTI ANCHE