Caratteristiche del dramma elisabettiano

Caratteristiche del dramma elisabettiano

L'età elisabettiana è stato inaugurato dall'incoronazione della Regina Elizabeth dell'Inghilterra nel 1558, ma in termini di dramma, il periodo è spesso definito come l'età di Shakespeare. Questo è stato un tempo che ha visto il primo teatro pubblico l'edificio dell'Inghilterra nel 1567 e un aumento della popolarità del dramma come mai prima. Il paese ha visto le opere del drammaturgo William Shakespeare e i suoi contemporanei a questi teatri, ma drammatico è stato eseguito anche viaggiare attori e drammaturghi.

Teatro di immaginazione

Rispetto ad alcuni degli spettacoli teatrali del XXI secolo, il teatro elisabettiano aveva poco in termini di set o puntelli o illuminazione anche artificiale. Questo è stato uno svantaggio in quanto esecutori dovevano fare affidamento sulla luce naturale, ma anche contribuito allo stile del dramma elisabettiano. Per cominciare, dato che non c'era più necessità di cambiare di moda tra le scene, ascolti ha proceduto in maniera molto fluida, con ogni scena direttamente dopo l'altro. Drammaturghi dovuto utilizzare linguaggio evocativo per creare lo stato d'animo e presentare l'azione piuttosto che basarsi su puntelli e sfondi di fase.

Costumi

Dramma elisabettiano non utilizza costosi costumi per suoi interpreti, e molti indossavano Abito contemporaneo. Quando è venuto a rappresentare caratteri da periodi storici o in altri paesi, gli attori avrebbero indossato costumi facilmente riconosciuti per trasmettere chi fossero. Per esempio, un attore che interpreta un Romano avrebbe indossato una fascia per rappresentare una toga.

Contatto con il pubblico

Sebbene dramma elisabettiano è stato sceneggiato e le linee imparato dalla società esegue il pezzo, Teatro del periodo non è stato deliberato in un vuoto. Poiché il pubblico, anche in un teatro appositamente costruito, sarebbe circondano lo spazio fase o prestazioni, alla compagnia teatrale interagirebbe con quelli guardare. A volte il pubblico ad alta voce Vorrei commentare l'azione mentre alcuni script contiene allusioni alla politica contemporanea che il pubblico avrebbe capito. I personaggi di Shakespeare che parlano in soliloqui - direttamente a chi guarda..--sono un altro risultato di questo rapporto con il pubblico.

Forme

Due delle forme drammatiche più ben note dall'età elisabettiana sono commedia e tragedia. Tradizionalmente, commedia trattati con linguaggio osceno e caratteri di bassa classe, mentre la tragedia è stato interessato con domande circa l'umanità e personaggi nobili, ma drammaturghi come Shakespeare e i suoi contemporanei non sempre separano i due generi nel loro lavoro. Nel frattempo, nel primo periodo elisabettiano, molti giochi erano del genere mistero e concentrano sul raccontare storie bibliche o storie di Santi. Queste sacre rappresentazioni sono state spesso eseguite da viaggio compagnie d'attori e coinciderebbe con feste religiose.

Miscelazione di toni e soggetti

La mescolanza di generi che Shakespeare e i suoi contemporanei ha introdotti è accompagnata nel dramma elisabettiano da una collisione di tono e soggetti. Ad esempio, molti drammaturghi, tra cui Shakespeare, usato linguaggio sia elegante e poetico, come pure linee più volgari nel gioco stesso, al contrario di prenotare diversi tipi di linguaggio per generi separati. Gli oggetti erano anche diversi durante il dramma elisabettiano. I drammaturghi stessi prodotto lavoro basato su miti così come i giochi riguardanti eventi storici.


POTREBBE PIACERTI ANCHE